PROGETTO MAIL ART

PROGETTO FOTOGRAFICO

“MAIL ART” LIGURIA 2018

Mail artLa Delegazione FIAF Liguria, con mandato ai rappresentanti provinciali Giorgio Paparella e Marco Zurla e con l’appoggio dei circoli fotografici “Digit Art in Foto” e “Saonensis DLF”, organizza un piano di lavoro sulla “MAIL ART” (o Arte Postale) finalizzato alla produzione di un libro fotografico ed una o più mostre fotografiche.
Il libro e le mostre fotografiche avranno il riconoscimento regionale della FIAF per l’anno in cui si svolgeranno.

1. La partecipazione è aperta a tutti i soci iscritti alla FIAF oppure non iscritti ma facenti parte di un circolo FIAF ligure. Oltre ai Sonic residenti nella nostra regione. Ci si riserva inoltre di invitare alcuni ospiti (“Mail-artisti” storici italiani).

2. Il formato delle cartoline deve essere obbligatoriamente quello della classica cartolina postale ovvero 10×15 cm. (stampa fotografica).

3. Per motivi tecnici e per coerenza grafica si prega di non inserire alcun tipo di cornice o scritte aggiuntive sulla cartolina (Sul libro sarà inserito un leggero bordo nero, uguale per tutte le cartoline).

4. Sarà fornito, a coloro che daranno l’adesione e su file, un retro-cartolina, uguale per tutti, da stampare in proprio su carta adesiva per poterlo applicare sul retro delle proprie cartoline.

5. Il tema o soggetto della foto è libero. Sono accettate immagini a colori, bianconero, infrarosso senza pesanti elaborazioni.

6. L’unico obbligo consiste nell’applicare il trinomio “Cartolina-Francobollo-Testo” inerente all’immagine presentata. La fotografia deve essere di totale proprietà dell’autore, senza aggiunte tratte da altre fonti. Può essere inoltrata anche qualche cartolina contenente immagini già presentate nelle rassegne del circolo Saonensis DLF di Savona, assieme ad altre nuove.Il trinomio prevede che il francobollo (ed il testo) debbano essere inerenti all’immagine inviata, direttamente o indirettamente. Per esempio ad una cartolina riproducente un vecchio treno in corsa, un treno fermo alla stazione, l’interno di un vagone, i binari della ferrovia, ecc. dovrà essere applicato un francobollo che rappresenti qualcosa di inerente alle ferrovie. Per il testo si lascia ampia libertà di espressione; dalla citazione di un proverbio, di un aforisma, di una frase di personaggi famosi, un commento personale ecc., inerente il soggetto, che vada al di là del comune saluto. Riferendoci al caso precedente, per esempio in relazione ad un treno in corsa o ad un interno di un vagone: “La vita è il treno, non la stazione ferroviaria” (Paulo Coelho).
Indicare la data di spedizione e firmarla, come da tradizione per le cartoline “viaggiate”. A coloro che daranno l’adesione sarà inviato, entro pochi giorni dal ricevimento della scheda, un promemoria (in PDF) illustrativo e dimostrativo con svariati esempi (vedi art. 14).

7. Le cartoline dovranno avere un valore artistico preponderante. Nella scelta delle immagini da pubblicare o da esporre si terrà conto dell’eleganza e della originalità della fotografia presentata e della valenza del trinomio. Il risultato dovrà essere quello di proporre a terzi un volume o una mostra di pregio, con fotografie di gusto, degne delle potenzialità dei fotoamatori liguri.

8. Si può partire da una buona immagine applicando un francobollo attinente al soggetto oppure partire dal francobollo e realizzare una fotografia attinente a quello o, ancora, partire dal testo. Per l’acquisizione dei francobolli ci si può rivolgere all’ufficio postale per le recenti emissioni, oppure a negozi (anche on-line) per collezionismo; costerà qualcosa in più ma si possono trovare i francobolli emessi dalle Poste Italiane ed ancora validi per la spedizione (almeno tutti quelli con valore espresso in euro o doppio valore lira/euro). Se il valore del francobollo attinente alla fotografia non fosse sufficiente possono essere usati più francobolli, possibilmente attinenti al tema (per esempio inserendone due uguali o un altro francobollo attinente al soggetto prescelto). Evitare assolutamente di far aggiungere bolli o targhette elettroniche integrative dagli uffici postali. Se il valore dei francobolli supera quello necessario per la spedizione non è un problema. Le cartoline devono essere spedite dall’Italia con francobolli italiani, oppure da San Marino o dal Vaticano con francobolli di
quegli stati (si ricorda che le poste italiane non consentono di spedire cartoline dall’Italia con francobolli di altri paesi). E’ altresì possibile inviarle da qualsiasi altro stato del mondo seguendo le modalità indicate.
Per conoscere i francobolli italiani emessi: www.ibolli.it
Se si acquistano on-line è consigliabile farlo assieme ad altri soci del circolo per risparmiare sulle spese di spedizione.

9. Le cartoline dovranno essere spedite ai seguenti indirizzi (si consiglia di spedirle ad indirizzi diversi
e, se possibile, non tutte nello stesso giorno. (L’ideale sarebbe spedirne una per ciascun indirizzo):
• Orietta Bay, Via Piacenza 67/13 – 16100 Genova GE
• Giorgio Paparella, Corso Agostino Ricci 6/4-D – 17100 Savona SV
• Marco Zurla, Via Gio Batta Boeri 1 – 18018 Taggia IM
• Mirko Ferro, Località Massapè 2/1 – 17040 Quiliano SV
• Pietro Gandolfo, Via Piave 3 – 18027 Torria – Chiusanico IM
• Alma Schianchi, Via Trento 1 – 19020 Ceparana SP
• Roberto Montanari, Via Antica Romana Occidentale 141/5 – 16039 Sestri Levante GE
• Giovanna Grasso De Franchi, Corso Armellini 7/2 – 16122 Genova GE
Si provvederà a dare un cenno di avvenuta ricezione di ogni cartolina ricevuta dai partecipanti.

10. Ciascun autore può inviare da un minimo di 6 (sei) ad un massimo di 10 (dieci) cartoline da un qualsiasi punto raccolta (buca) o da un qualsiasi ufficio postale. Più se ne spediscono più ne potrebbe giovare la qualità ed ottenere più foto ammesse per la mostra e per il libro.

11. Una commissione sarà incaricata di selezionare le cartoline che parteciperanno alla mostra ed alla pubblicazione del libro, sulla base totale del numero di cartoline pervenute. Si cercherà di garantire la partecipazione di tutti coloro che avranno aderito all’iniziativa.

12. E’ prevista una quota di partecipazione minima per far fronte alle spese vive (stampa del retro delle cartoline per le mostre, bozza di stampa del libro, riconoscimenti FIAF, eventuali locandine ecc.) di 5 euro di base più 2 euro per ogni cartolina pubblicata sul libro oltre la prima, sino ad un massimo di 10 euro pro capite. Le modalità di versamento della quota di partecipazione saranno comunicate ai partecipanti in un secondo tempo, assieme al costo del libro (la quota di partecipazione sarà obbligatoria per gli autori ammessi alla stampa sul libro, l’acquisto del libro no).

13. A titolo informativo un libro fotografico, senza fini di lucro ed al prezzo di costo, potrà avere un prezzo stimato intorno ai 10/13 euro. Dipenderà dal numero complessivo di pagine, dal numero di esemplari stampati e dalle spese di spedizione (più c’è partecipazione meno costerà il libro).
Per la spedizione, ove possibile, sia per risparmiare sui costi sia per evitare il rischio di ricevere libri sgualciti, si consiglia di richiedere la consegna collettiva presso il proprio circolo. I partecipanti (o i circoli) non hanno l’obbligo di acquistare il libro o possono acquistarne più di uno.

14. E’ richiesto l’invio della scheda di adesione entro il 31 marzo 2018. L’invio della scheda non è strettamente vincolante per la partecipazione. L’adesione serve agli organizzatori per conoscere il numero approssimativo di partecipanti e per inviare loro (subito dopo l’iscrizione) il retro copertina da stampare ed applicare alla foto-cartolina ed un vademecum (in PDF) illustrativo e dimostrativo.
Quindi, per avere il materiale presto si consiglia di inviare l’adesione il prima possibile.
La scheda di partecipazione dovrà essere inviata per e-mail (consigliato) o per posta a:
• Marco Zurla, Via G.B. Boeri 1, 18018 Taggia Imperia zurmark@email.it
• Paparella Giorgio, Corso Agostino Ricci 6/4d 17100 Savona giorgiomares@tiscali.it
Le cartoline dovranno pervenire agli indirizzi di cui al punto 9, entro la data del 30 ottobre 2018.

15. Le foto potranno essere usate senza fine di lucro citando sempre il nome dell’autore. L’autore dichiara che le immagini prodotte sono di sua esclusiva proprietà e ne assume la totale responsabilità per quanto rappresentato nelle immagini. I dati personali dei partecipanti non saranno divulgati ad alcuno.

16. Per informazioni o problemi (francobolli, delucidazioni, difficoltà nel reperire i bolli, richieste tardive
di partecipazione ecc.):
Zurla Marco: zurmark@email.it –
Giorgio Paparella: giorgiomares@tiscali.it

Riepilogo scadenze.

Inoltro della scheda di partecipazione: 31 marzo 2018
Termine per l’inoltro delle cartoline: 30 Ottobre 2018
Termine per il versamento quota/libri (sarà comunicato): Dicembre 2018
Pubblicazione del libro e mostre fotografiche: da Gennaio 2019.

Scheda partecipazione PROGETTO MAIL ART

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *